Post filler labbra dopo 2 mesi

Elena22346
Mondovì · Creazione: 27 nov 2019 · Aggiornamento: 3 mar 2020

Buongiorno, vi mostro la mia esperienza. Mi sono affidata in questa clinica tramite conoscenze, il titolare della clinica che conosco mi ha presentato questo dottore specializzato in labbra. Risultato bello, anche se presentavo delle palline sotto pelle pensando che comunque ci volesse tempo per guarire e non dovevo aver fretta. Dopo 15 giorni dal trattamento mi é stato fissato un appuntamento di controllo. Mi sono recata con mia madre, dicendo che mi sentivo queste montagnette. Il medico mi ha risposto che le labbra essendo una mucosa avevano bisogno di tempo per assesstarsi, me le ha schiacciate un attimo e mi ha consigliato di tenerle un attimo massaggiate. Mi sono presentata a distanza di due mesi ripresentando gli il problema che avevo pure presentato al titolare. Ho richiesto personalmente un secondo controllo per sentirmi dire le stesse cose del primo controllo con l’aggiunta che probabilmente le labbra tardano a guarire per via che io le massaggio troppo o magari perché ci gioco con le labbra sfregandole l’una contro l’altra (cosa tra l’altro che faccio solo se metto il rossetto quella volta tanto). Ora, io chiedo aiuto a voi, vorrei sapere da altri esperti è normale tutto ciò a distanza di due mesi? Sapete qual’è la cosa che più mi turba e mi ha creato disagio? Non tanto le labbra ma il comportamento del dottore stesso. Anche perché tra l’altro non vi ho per giunta raccontato che il dottore sembra quasi l’abbia presa un po’ sul personale visto che ne ha sentite due dal titolare alla quale ho raccontato il mio disagio. Questo medico mi ha pure detto “potevi inviarmi un messaggio eh, non c’erano problemi”. Io non mi sono messa dietro un telefono ma le cose gliele ho dette faccia a faccia già nella prima visita di monitoraggio. Lui ritengo che non si sia preso la responsabilità di attuare procedure per la risoluzione al problema. Sarà pur bravo questo medico perché se fa tanti filler labbra su tante pazienti, il detto dice che non tutte le ciambelle escono col buco. Il punto è che io non mi sono affidata a costui per un orlo ai pantaloni ma per le mie labbra. Posso capire che può essere che fra le tante probabilitá il mio corpo abbia potuto riconoscere l’acido come sostanza estranea, ma allora che senso ha assicurarmi che guariranno nel giro di qualche giorno, se dopo due mesi il problema è il medesimo? Ho pagato la bellezza di poco meno di 300 euro per uscire con delle labbra regola d’arte come tanto dice di saper fare. Se leggete sul suo sito internet personale parla di voler donare armonia ed eleganza alle labbra di una donna. Ma dove là si vede questa armonia nelle mie labbra? Io non ci trovo armonia in delle palline blu sottopelle. Per giunta come si può denigrare una colpa che dovrebbe assumersi lui è che invece sposta su di me che sono la paziente. Primo non credo che le mie labbra siano ridotte così per colpa di una “massaggiata di troppo”, secondo le massaggiate ogni tanto con la speranza di dare beneficio e aiuto alle mie labbra a guarire, e anche se fosse mi ha dato lui il consenso di massaggiarle. Mi ha poi consigliato di applicare del gentalin con la garanzia che guariranno. Sapete cosa? Non mi fido più ormai del parere di questo medico, sono convinta che le bogne non spariscano la notte e con del semplice gentalin che francamente non so a che serva concretamente. Mi sono poi dimenticata di dire che in questa clinica ho anche acquistato una tessera che permetteva di accedere a dei servizi odontoiatrici. L’1 ottobre ho eseguito il filler, il giorno dopo la clinica mi aveva dato appuntamento per prendere le impronte per un’ apparecchiatura di sistema sbiancamento denti che mi sarebbe stata consegnata prossimamente. Ho chiesto al medico se ci fossero problemi in merito a se io il giorno dopo avessi questa visita odontoiatrica. Mi ha risposto che non ci sarebbero stati problemi e che avrebbe parlato col suo collega igienista comunicandogli di essere delicato e di stare attento alle mie labbra “ialuronizzate” se così si può dire, il giorno prima. Ad oggi nel secondo controllo mi ha detto che probabilmente la causa di queste palline può essere Per il fatto che Io abbia avuto questa visita odontoiatrica il giorno dopo il trattamento, quando l’ok me lo aveva dato lui stesso. Nonostante tutto ciò al secondo controllo ha chiesto alla sua assistente di passargli lo specchio e di indicarmi dove mi vedevo le bogne, perché diceva non riuscivamo a comprenderci. Sono io l’unica a vederle e soprattutto sentirle al tatto? O è questo medico che lavora (nel mio caso) con le fette di salame sugli occhi? Lui dice che nonostante tutto il lavoro è esteticamente bello. Primo io che le labbra sono le mie non lo reputo bello, secondo: un lavoro può essere bello esteriormente ma bisogna valutarlo pure internamente no? Ditemi voi... Ho riposto il problema di nuovo al titolare chiaramente parecchio alterata spiegandogli che oltre a non essere soddisfatta del risultato finale, di essermi sentita presa in giro. Tra una settimana avrò una visita con il titolare che si è dovuto prendere la briga di sistemarmi lui il problema e non chi realmente me lo ha creato.. . Ho fatto presente che io per il ritocco filler non mi rivolgerò mai più a questo medico. Spero che mi venga risolta la situazione o per lo meno che mi venga risarcito il denaro che io ho speso per questo lavoro a dir poco elegante, e sicuramente cercare un altro esperto che sistemi il caso. Scusate, mi sono dilungata parecchio, ma spero comprendiate il mio disagio. Ringrazio in anticipo.

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

4 commenti

Sei sicuro di voler eliminare quest'immagine?

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.

Abbiamo voglia di sentirti
Partecipa al forum di Guidaestetica. Manchi solo tu!